Torta salata porri, speck e stracchino

Attenzione!! La cucina di Via Pecchio si è trasferita su www.viapecchio.com!!

Ecco a voi un’altra torta salata. Questa non è stata studiata negli anni come la torta di cipolle, ma è frutto dell’improvvisazione di una sera, con uno speck ormai troppo sottile per essere affettato in modo decente.

Ingredienti:

  • Pasta sfoglia
  • Un porro
  • Speck (una fetta spessa, facciamo 80-100 g)
  • 100 g di stracchino
  • un uovo
  • parmigiano grattuggiato
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • sale, pepe e spezie a piacere

Difficoltà: facile

Tempo: 20′ più la cottura

Il procedimento è abbastanza simile a quello della torta di cipolle, che può essere sfruttato per moltissime torte salate basate sulla combinazione verdura-uovo-parmigiano. Fate appassire per un paio di minuti il porro in padella con poco olio d’oliva, a fuoco non altissimo (non fatelo soffriggere). Il porro deve essere tagliato a rondelle abbastanza sottili, che poi si disferanno in cottura. Tagliate a listarelle lo speck e aggiungetelo al porro. Insaporite con sale (poco), pepe e, volendo, qualche spezia e sfumate con il vino bianco. Lasciate stufare per qualche minuto finchè il vino non sarà quasi completamente assciugato: così eviteremo che il composto sia troppo bagnato. Evitate anche di cuocere troppo lo speck prima di mettere il vino, potrebbe diventare troppo secco.

Nel frattempo ovviamente vi sarete premurati di stendere la pasta in una teglia foderata di carta forno e avrete bucherellato la pasta sfoglia con una forchetta, operazione che vi consiglio di fare in qualsiasi torta salata di pasta sfoglia.

Disponete il composto di porri e speck sulla pasta e sbattete un uovo con del parmigiano grattuggiato e un pizzico di sale e pepe. Versate anche l’uovo sulla torta cercando di distribuirlo in modo omogeneo. Completate la preparazione con lo stracchino tagliato a pezzetti e infornate a 200°C per una ventina di minuti. La torta è cotta quando la pasta è leggermente dorata sui bordi. Nel forno a gas tenetela abbastanza alta, altrimenti rischiate di farla bruciare sotto prima che sia cotta in superficie. Per evitare questo inconveniente nel mio forno termino la cottura con un paio di minuti di grill elettrico.

A presto con il terzo capitolo della trilogia delle torte salate, nel frattempo gustatevi questa:

Torta di porri

Attenzione!! La cucina di Via Pecchio si è trasferita su www.viapecchio.com!!

 

About these ads

4 risposte a “Torta salata porri, speck e stracchino

  1. Ho appena fatto questa torta. E’ OTTIMA! E’ piaciuta molto a me e al mio marito, GRAZIE!

  2. tutto il porro che si vede nella foto….è uno solo?

  3. ho fatto questa torta e ottima pero se posso vorrei dirvi come ho fatto la stessa torta cambiando pochi ingredienti al posto dello spek acciughe piccanti e al posto del vino bianco una spruzzata di ottima grappa il procedimento e lo stesso provate provate e fatemi sapere

  4. ciaoo!ma non é troppo grassa?forse è buona x un buon primo a pranzo! La faremo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...